1. This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Learn More.

Doctor Who

Discussion in 'Cinema & Television' started by Emily, Jul 16, 2012.

  1. elus

    elus Enlisted Sailor

    I hate Amy Pond, seriously.

    Cioè, a parte il fatto che abbiamo lo stesso telefono, ma poi porca puttèna... boh, mi sta antipatica. Tratta Rory come l'ultimo degli stronzi e per lei c'è solo il fottuto Dottore che non la ama, oh.
    Niente a che vedere con Rose, che aveva un rapporto di amore bilaterale con il Doctor e che boh... mi stava più simpatica, come Donna.
  2. Matsor Browncoat

    Matsor Browncoat Chunky Admiral of the Fleet Staff Member

    She does bring some serious red sexy to the show, though...
  3. Mauro Bruno

    Mauro Bruno Sun Staff Member

    La terza stagione sinora (Weepin Angels) è magnifica. Dovrò interrompermi per qualche giorno perché viene a trovarmi un amico, ma... davvero notevole. Anche il Tenth Doctor, è finalmente caratterizzato. (continuo a preferire il Ninth, ma vabbè, è diventata più una questione di gusti che di sceneggiatura).
  4. Eleean

    Eleean Orribile Mod Alieno Staff Member

    Mi è rimasto per troppo tempo, mentre vedevo la serie, appiccicato alla mente questo post, e per amor di fruizione devo ora rispondere.
    Season 1: molto bella. Il dottore conquista immediatamente, così la sua emotività e il suo passato vengono mostrate con la stessa violenza dell'urlo di un bambino, terribile e puro. La puntata "Dalek" è tuttora tra le mie preferite, e credo la recitazione di Eccleston sia tra le più belle e appropriate.
    Season 2: Ho avuto problemi ad adattarmi al nuovo dottore. La companion non era affatto adatta e mi è sembrato abbia perduto spessore, la serie, fino a quando, col finale di stagione, non si è abbandonato il vecchio percorso per cominciarne uno nuovo. Tennant non era adatto a portare l'eredità di Eccleston, ma doveva farsi spazio quale nuova identità, cosa in cui è riuscito mirabilmente nella
    Season 3: Si comincia a delineare bene il Decimo Dottore. Questo non è più immediatemente accessibile, la sua emotività è oscura e distruttiva. Il tempo, che fino alla seconda stagione veniva osservato quale luogo di viaggio statico regole non rese chiare, diviene ora parte integrante della trama e la prospettiva del Time Lord comincia ad essere esplicata con Blink. Anche qui vi sono bellissime puntate, ma a parte Blink, sebbene Family of Blood e Human Nature siano molto belle, non siamo ancora ai livelli di Empty Child. Molto bello The Master.
    Season 4: Companion e The Doctor perfettamente appaiati e molto divertenti. A parte la puntata su Pompei e sulla figlia del Dottore, le puntate sono tutte belle. In particolare, the Planet of the Ood, le due su The Library (*___________________*)e via verso il finale di stagione sono magnifiche. E così pure gli speciali. Molto ben delineata la figura del Dottore. Ho amato che la sua rigenerazione sia stata così sofferta.
    Season 5: Si nota effettivamente il tocco di Moffat, che è meno emotivo e più teso a rendere la complessità del pensiero di un Time Lord, più che la sua reazione alla perdita. Si crea, grazie ad una buona compagna, un filo narrativo che collega tutte le puntate e ripiega più volte la storia su stessa, una trama magnifica. Il nuovo Dottore è adatto alla situazione e alla companion, entrambi si offrono con sensibilità fanciullesca e questo aiuta molto nell'avvicinarsi ai nuovi personaggi. E mi è piaciuta moltissimo la puntata di slice of life. Anche qui la trama è perfettamente tessuta: oramai il tempo è istanza narrativa, non più decorazione talvolta random. Manca l'emotività di Eccleston e Tennant, e oserei dire che il Dottore passa in secondo piano (non a causa della recitazione di Smith, che è stata d'altronde pessima in "Victory of the Daleks", una delle puntate più brutte di Doctor Who, ma per esigenze di script).
    Nota: trovo difficoltà ad andare oltre l'orrore della mancanza delle sopracciglia di Smith e l'errore estetico che è River.
    Season 5: in visione. Per ora, le prime due puntate sono state magnifiche. Così lo speciale di Natale. Evviva Emily.

Share This Page